18/04/2016 - Modello Unico di Dichiarazione Ambientale 2016

Modello Unico di Dichiarazione Ambientale 2016 entro il 30 aprile 2016.

 

Il D.P.C.M. 21 dicembre 2015 stabilisce che il modello di dichiarazione, previsto dal D.P.C.M. 17 dicembre 2014, pubblicato nel Supplemento ordinario n. 97 alla Gazzetta ufficiale n. 299 del 27 dicembre 2014, è confermato.

 

Il modello, già utilizzato nel 2015, sarà utilizzato per le dichiarazioni da presentare, entro il 30 aprile 2016.

 

Informazioni aggiuntive alle istruzioni riportate in Allegato al D.P.C.M. 17/12/2014 saranno rese disponibili sui siti Internet del Ministero dello Sviluppo Economico, del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, dell’ISPRA, dell'Unioncamere, di Infocamere e di Ecocerved.

 

Soggetti obbligati

 

Il D.P.C.M. 17 dicembre 2014 pubblicato sul Supplemento Ordinario alla G.U. del 27 dicembre 2014, contiene il modello e le istruzioni per la presentazione delle Comunicazioni entro il 30 aprile 2016, con riferimento all'anno 2015, da parte dei soggetti interessati che sono così individuati:

 

1. Comunicazione Rifiuti

 

  • Chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti;
  • Commercianti ed intermediari di rifiuti senza detenzione;
  • Imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e smaltimento dei rifiuti;
  • Imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi;
  • Imprese agricole che producono rifiuti pericolosi con un volume di affari annuo superiore a Euro 8.000,00;
  • Imprese ed enti produttori che hanno più di dieci dipendenti e sono produttori iniziali di rifiuti non pericolosi derivanti da lavorazioni industriali, da lavorazioni artigianali e da attività di recupero e smaltimento di rifiuti, fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento dei fumi (così come previsto dall'articolo 184 comma 3 lettere c), d) e g)).

 

 

2. Comunicazione Veicoli Fuori Uso

 

  • Soggetti che effettuano le attività di trattamento dei veicoli fuori uso e dei relativi componenti e materiali.

 

3. Comunicazione Imballaggi

 

  • Sezione Consorzi: CONAI o altri soggetti di cui all'articolo 221, comma 3, lettere a) e c).
  • Sezione Gestori rifiuti di imballaggio: impianti autorizzati a svolgere operazioni di gestione di rifiuti di imballaggio di cui all’allegato B e C della parte IV del D.Lgs. 3 aprile 2006, n. 152

4. Comunicazione Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche

 

  • Soggetti coinvolti nel ciclo di gestione dei RAEE rientranti nel campo di applicazione del D.Lgs. 49/2014.

 

5. Comunicazione Rifiuti Urbani, Assimilati e raccolti in convenzione

 

  • Soggetti istituzionali responsabili del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani e assimilati.

 

6. Comunicazione Produttori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche

 

  • Produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche iscritti al Registro Nazionale e Sistemi Collettivi di Finanziamento.

 

Al fine di evitare errori frequenti si evidenzia che qualora il dichiarante sia tenuto a presentare sia la Comunicazione Rifiuti sia la Comunicazione VFU o RAEE o Imballaggi dovrà fare estrema attenzione a non duplicare i dati all’interno delle diverse Comunicazioni.

 

Come va compilato e trasmesso il MUD 2016

 

Le modalità di compilazione e trasmissione del MUD 2016 rimangono immutate rispetto al 2015.

 

Compilazione

Le Comunicazioni Rifiuti, Veicoli Fuori Uso, Imballaggi, Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche, devono essere compilate tramite:

 

  • il software messo a disposizione da Unioncamere;
  • altri software che, a conclusione della compilazione, generino un file organizzato secondo i tracciati record previsti dall’Allegato 4 al DPCM e messi a disposizione nei siti previsti, tra i quali www.ecocerved.it.
  • I soli produttori iniziali che producono, nella propria Unità Locale, non più di 7 rifiuti e, per ogni rifiuto, utilizzano non più di 3 trasportatori e 3 destinatari finali possono presentare la Comunicazione Rifiuti semplificata su supporto cartaceo.

 

Si consiglia di utilizzare la procedura di compilazione disponibile sul sito http://mudsemplificato.ecocerved.it. La procedura è guidata al fine di evitare errori ed imprecisioni e non richiede né firma digitale né pagamento elettronico: una volta inseriti i dati sarà sufficiente stampare la dichiarazione e spedirla alla Camera di commercio.

 

Come va trasmesso alla Camera di commercio

 

La presentazione alla Camera di Commercio deve essere fatta via telematica, esclusivamente tramite il sito www.mudtelematico.it:
non è più possibile la spedizione postale o la consegna diretta di un supporto magnetico.

 

Il file che deve essere spedito viene generato dal software Unioncamere o da altri software che rispettino i tracciati record stabiliti dal DPCM.

 

Il file può contenere le dichiarazioni relative a più unità locali, sia appartenenti ad un unico soggetto dichiarante che appartenenti a più soggetti dichiaranti (dichiarazione multipla).

 

Ogni dichiarazione può contenere varie Comunicazioni (p.es. Comunicazione Rifiuti elettrici ed elettronici e Comunicazione  Rifiuti).

 

Per la trasmissione telematica i soggetti dichiaranti debbono essere in possesso di un dispositivo contenente un certificato di firma digitale (Smart Card o Carta nazionale dei Servizi o Business Key) valido al momento dell'invio.

 

Le associazioni di categoria, i professionisti e gli studi di consulenza possono inviare telematicamente i MUD compilati per conto dei propri associati e dei propri clienti apponendo cumulativamente ad ogni invio la propria firma elettronica sulla base di espressa delega scritta dei propri associati e dei clienti (i quali restano responsabili della veridicità dei dati dichiarati) che deve essere mantenuta presso la sede delle medesime associazioni e studi.

 

NON E’ POSSIBILE EFFETTUARE IL DEPOSITO DELLA DICHIARAZIONE DIRETTAMENTE ALLO SPORTELLO CCIAA.

 

MUD 2016 – indicazioni per la compilazione e presentazione

Scadenza -  30 aprile 2016.

 

Si evidenzia che il 30 aprile cade di sabato: non è previsto un differimento dei termini.

 

  • Diritto di Segreteria

 

Il diritto di segreteria per l’invio telematico è di 10,00 € per ogni Unità Locale dichiarante, a prescindere dal numero di Comunicazioni, e può essere versato tramite carta di credito o Telemaco Pay.

 

Siti di riferimento

 

La spedizione telematica alle Camere di commercio deve essere effettuata tramite il sito www.mudtelematico.it.

Nell’area MUD 2015, accessibile da Area Ambiente o dal sito http://www.ecocerved.it trovate le istruzioni per la compilazione, le risposte ai quesiti più frequenti.

 

Dallo stesso sito sarà possibile scaricare:

 

  • scaricare il software MUD2016 che, come ogni anno, consente di produrre il file da inviare via telematica;
  • accedere alla nuova procedura per la compilazione e stampa della Comunicazione rifiuti semplificata.

La Comunicazione Rifiuti Urbani, Assimilati e raccolti in convenzione deve essere compilata e trasmessa tramite il sito www.mudcomuni.it.

La Comunicazione Produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche deve essere compilata e trasmessa tramite il sito www.registroaee.it

 

Assistenza

 

Quesiti possono essere posti dalle pagine dedicate all’assistenza:

 

 

 

 

Torna alle News

CONSULENZA DI DIREZIONE
ED ORGANIZZAZIONE AZIENDALE

Seguici su:

© Copyright 2017. All Rights Reserved - Alitec S.r.l. sede operativa: via Vigoni n° 3 - 20122 Milano - Part. Iva 02701090967